Cosa
  • Cimiteri
  • Kasherut e servizi
  • Musei e Memoriali
  • Quartieri Ebraici
  • Sinagoghe
Dove

Intima e raccolta, quella di Cherasco è una tipica sinagoga piemontese d’epoca di ghetto. Fu collocata all’ultimo piano di un edificio con accesso sul fronte interno e nessun ornamento esteriore che ne manifestasse la presenza. Il centro della sala è occupato quasi per intero da una tevah di fattura settecentesca realizzata in legno scolpito e dipinto di colori vivaci. La foggia di questo esemplare, a base ottagonale con copertura a baldacchino, si ritrova in particolare nei vicini arredi di Carmagnola, Mondovì e Chieri (oggi a Torino). Sulla parete orientale, l’aron ha-qodesh forma un tutt’uno con gli elementi strutturali e decorativi dell’ambiente. Ha antine in legno turchese incorniciate da colonnine tortili simili a quelle della tevah. Nella parte alta, le decorazioni dell’arredo si fondono con gli stucchi e le pitture parietali, incorniciando un oculo di vetri policromi.

Un’unica fila di sedute per i pubblico corre lungo il perimetro della sala. Più in alto sono affrescate iscrizioni poetiche in ebraico nei cui versi si riconoscono nomi di donatori e membri della Comunità. Sopra l’entrata si affaccia il piccolo palco delle donne, celato da una fila di colonnine in legno riprese a trompe-l’œil lungo tutta la parete.

Unico elemento datato è un lavabo per la lavanda rituale delle mani, che fu donato nel 1793 dai fratelli De Benedetti e al quale è forse associato un più esteso rinnovamento del locale. Allo stesso piano si accede in una piccola aula scolastica attigua e alla mostra fotografica “Vita e cultura ebraica” sui centri ebraici del Piemonte, allestita nel 1984.

 


 

via Marconi, 6

 

Terzo piano senza ascensore.

 

Visita guidata obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni,

Comunità ebraica di Torino:

email segreteria@torinoebraica.it

https://torinoebraica.it/turismo/

Your request has been submitted successfully.