Cosa
  • Cimiteri
  • Kasherut e servizi
  • Musei e Memoriali
  • Quartieri Ebraici
  • Sinagoghe
Dove

Il miqveh di Casa Bianca fu scoperto nel 1989 durante lavori di ristrutturazione del palazzo. Il bagno dovrebbe essere d’epoca bizantina. Una scala di 58 gradini, scavata e modellata nella roccia, immette in un ambiente sotterraneo a 3.60 m. s.l.m. in cui poderose colonne di roccia sostengono una volta a crociera, interrotta in un solo tratto da un camino che doveva servire come presa d’aria e di luce. Tutto intorno corre un sedile scolpito nella pietra. Il bagno è formato da cinque vasche profonde 140 cm., tre delle quali poste nella parte centrale con disposizione a trifoglio, e due laterali in ambienti riservati. L’insieme è a una profondità di 18 metri per raggiungere la falda acquifera che alimenta il bagno. La falda era già conosciuta nell’antichità per l’esistenza nella zona di due pozzi greci. Le vasche dell’ipogeo di casa Bianca non attingono però l’acqua da questi ultimi, ma ciascuna di esse è alimentata direttamente dalla falda attraverso la fessurazione della roccia creata appositamente nel suo fondo.

 


 

Via Giovanni Battista Alagona, 52

Per visite
Tel +39 0931 22255
E mail allagiudecca@hotmail.com
www.allagiudecca.it
tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 19:00